Blog

La Musica che Non Sai & Pizzeria Aperta

  |   Eventi in Corso, Eventi Parco


Serate in compagnia di grandi capolavori
Rassegna diretta da Gian Piero Mentasti. Collezionista di registrazioni e musiche d’arte da oltre 50 anni, propone delle serate con proiezioni di filmati a tema in cui approfondire e conoscere l’inizio della carriera, la storia e i brani di grandi artisti che hanno segnato la storia del Jazz.

VENERDì 25 GENNAIO
60, ma non li dimostra: genesi di KIND OF BLUE di MILES DAVIS
Se c’è un album “cult” per antonomasia, nella storia di tutto il Jazz, questo è certamente “KIND OF BLUE” di Miles Davis. E’ stato pubblicato nel’ormai lontano 1959, ma tra riedizioni, ristampe e conversioni in CD è ancora sul mercato e lo si può comprare in qualsiasi negozio di musica che si rispetti. Il sestetto che lo registrò era composto da musicisti leggendari: Miles Davis (tromba) a parte, ci sono John Coltrane al sax tenore, Cannonball Adderley al sax alto, Bill Evans al piano. E’ il primo capolavoro in assoluto a far uso di scale modali che verranno utilizzate per altri sessant’anni e per questo è unico nel genere

VENERDì 8 FEBBRAIO
Due trombe nel mito: SATCHMO e BIX A CHICAGO negli anni Venti
Il Jazz classico, quello grosso modo che nasce e fiorisce nel decennio 1920-1930, ha in Louis (Satchmo) Armstrong e in Bix Beiderbecke due figure di riferimento assoluto. Entrambi suonavano la tromba. Armstrong, negro di New Orleans, fu la prima personalità a imporre il jazz come musica d’arte e lo fece anche oltre i confini degli Stati Uniti divenendo un’icona musicale mondiale. Bix, bianco di Davenport (Ohio) fu il leggendario contraltare di Armstrong perchè creò uno stile del tutto nuovo al quale si rifecero, per sonorità e ispirazione, artisti moderni come Miles Davis e Chet Baker.

VENERDì 22 FEBBRAIOGershwin & C:tra classico e musical a Broadway
Un excursus nella musica del grande compositore George Gershwin (il più importante della storia musicale statunitense), che riuscì a conciliare le sonorità e le inflessioni musicali peculiari del jazz con la musica classica europea, insieme ad altri grandi creatori statunitensi, come Berlin e Kern, che contribuirono alla creazione e al successo planetario del Musical.

SABATO 9 MARZO
Miles, Zawinul, Jarrett, Corea:rock e jazz anni Settanta
Negli anni Settanta nacque e prosperò una musica che era contaminazione di Jazz e Rock. Ne furono creatori, ispiratori e protagonisti Miles Davis (tromba), Joe Zawinul, Keith Jarrett e Chick Corea (pianisti).

VENERDì 22 MARZO
Una, dieci, cento storie:I Messengers di Art Blakey
Una delle formazioni più longeve che si ricordino è stata, a buon diritto, quella dei JAZZ MESSENGERS, il quintetto del batterista Art Blakey. Fu fondata nei primissimi anni cinquanta e arrivò ai novanta rimanendo attiva ed efficiente per oltre quarant’anni. In essa si avvicendarono autentiche stelle del jazz, come Donald Byrd, Art Farmer, Benny Golson, Lee Morgan, Freddie Hubbard, Bobby Timmons e Wayne Shorter. Pur essendo una, la storia del gruppo è anche quella di tutti i numerosi grandi artisti che ne hanno fatto parte, per cui le storie sono tante (dieci, cento…).

INGRESSO LIBERO

- Ore 19.30 è possibile cenare presso la pizzeria del Parco
- Inizio serata ore 21.30

Info e prenotazioni tel. 345 8779091